🇫🇷 Bonjour, je suis le Carsènt fancais 🇫🇷

Copyright Racconti di Pane

Il mio Carsènt diventa internazionale! 😀

Come sapete, avendo letto gli articoli precedenti, “Carsènt” è il termine dialettale pavese che si usa per indicare il lievito madre. Ho chiamato così la pasta madre che utilizzo a casa in onore delle mie origini pavesi e, in particolare, in ricordo della bisnonna Carolina – fornaia – che del Carsènt aveva fatto un settimo figlio.

La mia passione per la panificazione casalinga sta crescendo, nel tempo, e … lievitando, proprio come una pasta madre. Per nutrire la fame di pane che mi accompagna leggo qualsiasi cosa riguardante l’arte bianca mi capiti sotto mano e seguo, appena posso, corsi, masterclass, workshop, presentazioni e lezioni. Tra queste, ho avuto il piacere di seguire un breve corso tenuto da Apollonia Poilane, erede della omonima panetteria storica parigina. Di certo è una panettiera anomala: di origini anglo-francesi, laureata ad Harvard e a capo di un’azienda famosa in tutto il mondo, fondata dal nonno agli inizi del Novecento nel cuore di Parigi. Questa sua particolarità la rende molto affascinante e seguire le sue lezioni è stato bellissimo. I gesti amorevoli che Apollonia riserva ai suoi impasti, simili ad una danza rituale, trasmettono l’essenza di una passione pura e congenita.

Inutile dire che ho voluto sperimentare tutte le sue ricette a casa, alcune con più successo delle altre. Il “Pan Poilane” tradizionale, quello che nella sua bottega parigina è esposto sul banco con una grande P vergata sulla superficie, è diventato il mio pane quotidiano. Lo inforno ogni settimana, a volte anche più volte, e il suo profumo è diventato per me l’aroma simbolico di casa.

Per poter fare il “Pan Poilane” è necessario prima creare e nutrire lo speciale lievito madre che ne costituisce l’essenza, fatto di dosi meticolose di due diverse farine e della giusta quantità di acqua. Ci vogliono ben due settimane per far maturare il lievito madre al punto giusto. Quattordici giorni in cui nutrirlo, proteggerlo, osservarlo e ascoltare i racconti che ci sussurra.

Ecco così che il mio Carsènt ha imparato a parlare francese!
Per distinguere il vaso del “Carsènt Francais” da quello “pavese” ho deciso di utilizzare un nastrino con i colori della bandiera francese 😀

Condivido con voi la ricetta del Pane Poilane nella variante Segale

Copyright Racconti di Pane – Pane di segale

Ingredienti:

  • 305 gr farina di segale
  • 130 gr farina 0
  • 250 gr lievito madre Poilane
  • 260 gr acqua
  • 2 gr lievito secco
  • 9 gr sale

Procedimento:

  • Sciogliere il lievito secco con un po’ d’acqua presa dal totale in una ciotolina
  • in un’altra ciotolina sciogliere il sale in altra acqua presa dal totale
  • In una ciotola grande per impastare mettere il lievito madre Poilane, aggiungere il lievito secco sciolto, un po’ di farina e l’acqua con il sale disciolto
  • Aggiungere il resto della farina e impastare. L’impasto sarà molto appiccicoso.
  • travasare l’impasto sulla spianatoia infarinata e continuare ad impastare fino ad ottenere una palla omogenea
  • far riposare la palla per un’ora e mezza
  • rimpastare e fare nuovamente una palla e farla riposare in un cestino coperto per un’altra ora e mezza
  • scaldare il forno a 220°C e cuocere per 60 minuti
  • Si può cuocere in pentola o fuori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: